San Vito lo Capo

 

Grandiosi i paesaggi che si incontrano viaggiando verso San Vito lo Capo. Si discende verso il Golfo di Cofano, percorrendo la verdeggiante Piana di Castelluzzo che degrada dolcemente verso il mare e raggiunto il piccolo paesino di Castelluzzo, al bivio per San Vito, si procede a sinistra, per raggiungere la splendida costa caratterizzata da calette che si affacciano su un mare cristallino ed incontaminato.

Alla Punta del Saraceno, all’interno della Riserva di Monte Cofano, si trova un suggestivo borgo di pescatori, dominato dalla maestosa Torre della Tonnara costruita, presumibilmente all'inizio del XVI secolo, al solo scopo di difendere la già esistente tonnara (Thonum Cofani) dalle scorrerie dei pirati. Oltre all'aspetto storico la torre suscita un particolare interesse anche dal punto di vista architettonico, essendo unica nel suo genere in tutta la Sicilia, con la sua caratteristica base quadrata "a forma stellare". Per ritornare sulla provinciale potete percorrere tutta la stradella che, a pochi passi dal mare, giunge fino a Macari, passando per calette di sabbia e di ciottoli dove potersi rinfrescare. Proseguendo sulla Provinciale si raggiunge San Vito lo Capo, borgo di tradizione marinara, sviluppatosi intorno all’antica fortezza saracena, poi trasformata in Santuario e dedicato a San Vito. Da visitare il terrazzo, il Museo del Mare, il piccolo Tempio di S. Crescenzio e le Torri d’avvistamento. Sicuramente quello che più colpisce di San Vito, oltre il delizioso paesino, è la splendida spiaggia che si immerge in un mare turchese.

DA NON PERDERE: A fine settembre il famoso Cous Cous fest, rassegna gastronomica a carattere mondiale.